XLVIII Mostra Mercato Nazionale D’Antiquariato Città di Pennabilli, 14-29 Luglio 2018

XLVIII Mostra Mercato Nazionale D’Antiquariato Città di Pennabilli, 14-29 Luglio 2018

La XLVIII edizione della Mostra Mercato Nazionale d’Antiquariato Città di Pennabilli, una delle più antiche e prestigiose mostre mercato d’antiquariato d’Italia, a cui parteciperanno trentacinque tra i più qualificati antiquari italiani ed esteri, si inaugurerà venerdì 13 luglio e sarà visitabile dal 14 al 29 luglio.

Come da quasi cinquant’anni a questa parte, per due settimane l’attenzione degli appassionati e dei collezionisti d’arte e d’antiquariato sarà rivolta a Pennabilli “capitale della bellezza”, come l’aveva definita il grande poeta e sceneggiatore Tonino Guerra quando aveva deciso di eleggerla a propria residenza.

A coloro che visiteranno la XLVIII edizione della Mostra Mercato Nazionale d’Antiquariato Città di Pennabilli verrà offerta l’opportunità di rivivere le atmosfere di fastosità e magnificenza che regnavano negli antichi palazzi nobiliari, di avvertire la quieta spiritualità e l’intenso misticismo che pervadevano le chiese e le abbazie, di essere investiti dall’afflato culturale in cui erano immersi gli “studi”, le antiche università, e le biblioteche, di rievocare il clima di frenesia vitale e mondanità della Belle Epoque. Impressioni ed emozioni ispirate dagli oggetti, dagli arredamenti, dalle opere d’arte e di prezioso artigianato risalenti al Medioevo, al Rinascimento, all’Età dei Lumi fino al Novecento e agli inizi del secolo scorso.

Le gallerie antiquarie prestigiose protagoniste di tante edizioni e quelle che si inseriranno per la prima volta allo scopo di rinnovare e vivacizzare il panorama dell’offerta garantiranno l’eccellente livello della manifestazione con il meglio delle loro collezioni proponendo, nell’elegante allestimento di un Palazzo Olivieri debitamente climatizzato, mobilia di ogni epoca e stile, dipinti, stampe, sculture, soprammobili, gioielli, libri, una vasta cernita di capolavori nati dall’abilità e dal genio dell’uomo, accuratamente selezionati e certificati: un “museo” temporaneo a disposizione di turisti, collezionisti e investitori, capace di appagare grandi ambizioni o di compiacere un capriccio alla portata di qualsiasi tasca.

Pennabilli Antiquariato è consona alla natura e alla cultura del Montefeltro e, spesso, attraverso le opere esposte, sembra rispecchiarne i corsi storici offrendo l’opportunità di un viaggio figurato nell’Italia del passato.

D’altro canto, Pennabilli, deliziosa cittadina posta su uno dei versanti della Valmarecchia, alle spalle di Rimini, dove storia, arte e cultura sono ampiamente testimoniate, offre alla Mostra Mercato Nazionale d’Antiquariato una cornice appropriata all’interno di un ambiente armonioso e riposante, lontano da sovraffollati e caotici centri turistici o anonimi poli fieristici cementificati e consente a chi lo desideri di percorrere le terre del Montefeltro visitando concretamente i luoghi che custodiscono ancora torri e castelli, così frequenti da potersi dire che non vi sia collina, picco o rupe su cui non appaia ancor oggi, nella sua magnificente potenza, una di queste meraviglie dell’architettura militare, accuratamente restaurata o perlomeno un rudere, a ricordo di una gloria che il tempo ha inesorabilmente consumato.

Il Montefeltro è un territorio unico anche sotto il profilo naturale, contrassegnato da grandi pascoli e boschi incontaminati, da rilievi che si alternano a strette valli segnate da ripidi torrenti e dalle argille incise dai calanchi, costellato di rocce create da sconvolgimenti geologici avvenuti in epoche lontanissime, come i Sassi Simone e Simoncello o la Pietra Fagnana: un’ambientazione naturale variegata e spettacolare.

A compimento di un ambiente unico e affascinante, l’accoglienza: l’ospitalità genuina, che si sublima in una gastronomia basata su materie prime locali e una tradizione semplice, ma ricchissima di sapori.

La Mostra Mercato Nazionale d’Antiquariato Città di Pennabilli vanta una storia che si avvicina al mezzo secolo, difficilmente giustificabile se non attraverso capacità organizzative, scelte qualitative, offerta attenta alle esigenze dei visitatori e degli operatori.

Come ogni anno, questo piccolo, grande museo a meno di cinquanta chilometri da Rimini offrirà al pubblico l’emozione di posare lo sguardo su autentici capolavori, a cui la patina del tempo ha aggiunto il fascino della memoria.

Guarda anche: